E-Commerce in Cina _ Pt.1/4

Updated: Mar 24

La Cina e l’Italia sono certamente due Paesi protagonisti quest’anno. Celebrando i rapporti diplomatici, sin dal 2019 i due ministri del commercio estero hanno siglato accordi puntando con grande lungimiranza sul commercio online (http://english.mofcom.gov.cn/article/newsrelease/significantnews/201903/20190302846635.shtml). In aggiunta, il Patto per l’export del 8 giugno 2020 stanzia 1,4 miliardi di EUR suddivisi in: Piano Straordinario per il Made in Italy, il Piano di Promozione Integrata e il Fondo 394/81 proprio a supporto delle PMI italiane con un focus speciale sull’e-commerce (https://www.corrierecomunicazioni.it/digital-economy/ecommerce/di-maio-lancia-il-patto-per-lexport-e-commerce-leva-strategica/).

Certamente il vasto panorama dell’e-commerce in Cina non è di approccio immediato. Con questo articolo vogliamo quindi iniziare una serie di 5 documenti che sono frutto della nostra lunga esperienza nel campo. Un vademecum per le aziende italiane che sono intenzionate ad essere coinvolte nelle vendite online nel Paese di mezzo che avranno come temi:


  1. Scelta della piattaforma: canali cross-border CBEC;

  2. Scelta della piattaforma: canali locali;

  3. Logistica, tassazione e dogane;

  4. Social commerce in Cina;

  5. Digital marketing e KOL.


Parlando di e-commerce in Cina le due macro tipologie di accesso sono:


Fonte: Eusme center


CANALI CROSS-BORDER IN CINA


Di seguito illustreremo la possibilità di vendere tramite Cross Border E-commerce, modalità che viene ampiamente supportata dal governo anche con le ultime ordinanze di maggio 2020 riguardanti l’ampliamento delle zone doganali speciali (bonded warehouse Free Trade Zone) riservate a tale pratica (https://law.wkinfo.com.cn/legislation/detail/MTAwMTMxNzkwNjY%3D) che diventano quindi n.105 in tutta la Cina.


Spesso considerato come il miglior strumento per iniziare le vendite online in Cina, questa modalità ha numerosi vantaggi:

  • Non necessita di costituzione entità aziendale sul territorio cinese

  • Agevolazioni fiscali e doganali e quindi costi relativamente più contenuti (verranno spiegate più ampiamente nell’articolo n.3 della nostra serie)

  • Efficace come test sul mercato.

Come funziona:

Fonte: Eusme center


Quale piattaforma scegliere: di seguito elenchiamo in breve le maggiori piattaforme presenti sul mercato selezionate in base al modello di business più utilizzato, notando che alcune piattaforme applicano entrambe le opzioni.


Fonte: Eusme center


La modalità di CBEC in ogni caso spesso viene utilizzato come una prova iniziale dei brand per testare il mercato cinese nei propri confronti. Successivamente, quando le quantità si stabilizzano e la partecipazione al mercato cresce, di solito è meglio scegliere forme diverse per le vendite online. Di queste parleremo nel prossimo articolo.


Per avere ulteriori informazioni e approfondimenti riguardo ai diversi canali di vendita online e come sfruttare al meglio le opportunità del settore, contattaci: info@sinosee.net


0 comments